Il giardino e la Piazza

Nascosto tra le mura, il dehor del ristorante è un angolo di storia, un garden isolato dal mondo per pranzi e cene riservati dove sfuggire al caos, anche solo per qualche ora.
Tavolini finemente arredati con tovaglie in fiandra color creme a contrasto con il marrone dei tovaglioli, si combinano in un gioco di luci ed ombre, quello delle lampade e delle candele e dei fiori che fanno da contorno insieme alle erbe aromatiche.


E poi la piazza, dedicata a chi ama gli spazi, a chi ha ancora da scoprire la città. Tra un piatto e l'altro, sotto gli ombrelloni, si domina piacevolmente ogni angolo di una piazza Verdi divenuta il crocevia della cultura.
All'interno la raffinatezza di un locale Bohemienne dove la riservatezza e l'eleganza fungono da padroni. Porcellane e ceramiche ordinatamente disposte sui tavoli si combinano alla ricercatezza dei particolari.